giovedì 13 luglio 2017

"Un'estate per sempre" di Alice Adams

Buongiorno a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
La chiacchiera librosa di oggi è dedicata a "Un'estate per sempre" di Alice Adams, edito Mondadori (rilegato a 19€):
Amici inseparabili durante tutti gli anni dell'università, Eva, Benedict, Sylvie e Lucien si laureano a Bristol nel 1997, in un mondo carico di promesse che si affaccia sul nuovo Millennio. Innamorata dell'inafferrabile playboy Lucien e desiderosa di lasciarsi alle spalle un'educazione austera e opprimente, Eva si trasferisce a Londra per lavorare in un'importante banca. Benedict invece rimane all'università per finire il dottorato in fisica, struggendosi segretamente d'amore per lei, mentre i fratelli Sylvie e Lucien adottano uno stile di vita più bohémien dedicandosi all'arte, ai viaggi e alle avventure.
Gli anni passano e i quattro amici si accorgono che le loro strade sono sempre più distanti e che per ognuno di loro non è facile continuare a inseguire i sogni di un tempo. Convinti di non riuscire più a essere artefici dei loro destini, sentono di avere ancora bisogno l'uno dell'altro. Amori infranti e carriere finite in maniera disastrosa li riavvicineranno, ma in modi che non avrebbero mai potuto immaginare...
"Un'estate per sempre" è la storia di quello che succede quando tra i sogni della giovinezza irrompe la vita vera, un'illuminante rappresentazione degli alti e bassi che tutti noi ci troviamo ad affrontare quando entriamo nell'età adulta. Ma è soprattutto una celebrazione dell'amicizia come valore cardine su cui fondare le nostre vite: un rifugio sicuro che è anche un motore propulsivo, un centro di gravità permanente in un mondo in perenne mutamento.

Adoro, adoro, adoro i romanzi così.
Quelli che inizi pensando al mero intrattenimento, e ti sorprendono per la ricchezza che nascondono tra le loro pagine.
Credevo di avere tra le mani un romanzetto estivo sull'amicizia, lo ammetto, e che il finale sarebbe stato scontato. E invece...

Invece incontriamo un quartetto di amici così deliziosamente imperfetti e così divinamente veri da innamorarcene sin dal loro primo scambio di battute, una chiacchierata rilassata e giocosa capace di metterne in risalto le diverse personalità in un paio di facciate scarse.
Abbiamo Sylvie e Lucien, fratelli legati da un grandissimo affetto e dal desiderio di vivere al sopra delle regole, lei sognando di diventare una grande artista e lui... lui pensando alle feste e alle ragazze, per cominciare.
Abbiamo Benedict, fisico di talento e votato alla ricerca scientifica, di famiglia facoltosa ma non per questo arrogante o supponente.
E poi c'è Eva, la meno festaiola e la meno spavalda del gruppo, oltre che la più sfortunata in amore.
L'estate dopo il diploma vede il rapporto tra lei e Benedict, prima di grande amicizia e molto cameratesco, cambiare quando subentra un'inspiegabile attrazione alla quale nessuno dei due ha il coraggio di cedere, e vede i due immergersi nelle loro nuove attività quasi a voler sotterrare sul nascere il nuovo sentimento, mentre Lucien e Sylvie partono per un viaggio bohemien senza meta nè regole.

Estate dopo estate, anno dopo anno, seguiamo le vite di quattro persone che a tratti sentiranno di avere il pieno controllo della loro esistenza e a tratti si sentiranno smarrite, che si sposeranno, avranno figli, romperanno relazioni e si baceranno al momento sbagliato, fino a quando, finalmente il loro cuore li porterà esattamente dove erano destinati ad essere. Insieme.

Alice Adams racconta anni di folle fermento, e una generazione che si è formata a caro prezzo con la promessa di grandi cose, portate via senza pietà dalla crisi di inizio anni 2000.
L'autrice ci porta con sè nel mondo accademico, in quello finanziario e nei loschi retroscena del mondo dell'organizzazione di eventi "alternativi", senza che la precisione e l'attenzione al dettaglio - soprattutto quando si parla di finanza: finalmente un romanzo in cui non vengono buttate lì due banalità a caso ma viene effettivamente spiegato di cosa si occupa la protagonista quando diventa una trader - appesantiscano la narrazione.
Quella dei quattro amici "per sempre" è una storia di successi e di riscatti dopo i fallimenti, perchè di ognuno di loro si vedranno i momenti migliori e i peggiori: li vedremo fare carriera ma anche divorziare, li vedremo avere idee brillanti ma anche rinunciare con buonsenso a un sogno giovanile senza speranza, li vedremo perdere tutto e finire addirittura in galera, per poi dare un nuovo senso alla loro esistenza.
Ma soprattutto vedremo l'amicizia e l'amore: il romanzo ne è intriso, e funziona proprio perchè emozionante e molto, molto coinvolgente.
È impossibile non divorare una pagina dopo l'altra, non essere curiosi di sapere se Eva e Benedict finiranno insieme oppure no, se Lucien metterà la testa a posto, se Sylvie diventerà una grande artista: è impossibile, e soprattutto non si vuole non farlo.

"Un'estate per sempre" deve assolutamente essere nella vostra valigia quest'estate, o sul vostro e-reader. ASSOLUTAMENTE.
Lettura imprescindibile, ordine del dottore, se lo leggete abbasseranno le tasse ;)

Un bacio a tutte, fanciulle (e fanciulli)!
A presto <3

Nessun commento :

Posta un commento